Rowan Darkwood, factol dei fated

Rowan Darkwood, factol dei fated

Rowan Darkwood, factol dei fated - by Tony Diterlizzi

Come Erin Montgomery dei Sensisti, Duca Rowan Darkwood è considerato una delle due personalità più potenti di Sigil. Uomo sulla cinquantina, Darkwood si è mantenuto in ottima forma, la sua figura alta con caratteristiche prominenti richiama alla mente l’aspetto di una montagna. E' stato consumato dal tempo e dal dolore, le sue numerose cicatrici lo dimostrano, ma sono servite a forgiare la forte personalità del Duca.

Origini

Giovinezza

Darkwood è cresciuto sul mondo primario di Oerth. Fu il terzo figlio di un nobile minore in un paese chiamato Furyondy. La sua famiglia fu la fortunata possedente di un boschetto di alberi di Darkwood - alberi il cui legno è leggero come rovere, ma forte come l'acciaio. Grazie a una gestione attenta del taglio del prezioso legno, fu una fonte costante di reddito per generazioni, pertanto la famiglia portava orgogliosamente il nome di quegli alberi che fecero la sua fortuna. Ma il giovane Rowan avrebbe ereditato ben poco dalla famiglia, così scelse una vita di avventure in tutto il suo Primario.

Ascesa

Viaggiò in lungo e in largo - anche avventurandosi per i Piani in alcuni casi1 . Grazie ai suoi successi si guadagnò il rispetto dei suoi pari: per questo gli fu concesso un feudo personale nella sua patria di Furyondy. Nel pieno della sua ascesa decise di stabilirsi là, sposando il suo grande amore e compagna di avventure Merilyn. Sembrava che il Duca avesse ottenuto tutto dalla vita, fino al giorno in cui un menestrello errante apparve alle porte.

La svolta

Il menestrello

Nessuno sa il vero motivo per cui quel menestrello arrivò. Forse Darkwood aveva offeso i baatezu in qualche modo e questi cercavano vendetta. Forse pensavano che sarebbe stato utile se piegato ai loro scopi - dopo tutto, Rowan era un guerriero estremamente abile e in quel frangente aveva un certo potere politico. O forse il Duca è stato semplicemente sfortunato. Indipendentemente da ciò, quando il menestrello cercò rifugio durante una tempesta particolarmente violenta, Darkwood lo accolse nella sua dimora. Il giorno dopo, quando il menestrello aveva ripreso il suo cammino, lasciò un vecchio mazzo di carte da gioco col quale i suoi figli iniziarono a baloccarsi.

Il baatezu

Il mazzo di carte era magico e convocò un baatezu di nome Amaggel che rivendicò le anime dei bambini. Il Duca offrì ad Amaggel un accordo - avrebbero giocato una partita a carte, se il Duca avesse vinto i suoi figli sarebbero stati liberati. Se avesse perso invece, avrebbe offerto sé stesso ad Amaggel. Il diavolo accettò ed iniziarono il loro gioco. Dopo un’aspra contesa, il Duca vinse la sfida. Ma Amaggel aveva un altro asso nella manica. Il diavolo avrebbe avuto diritto sull'anima di chi ha usato il mazzo di carte, quindi vittoria o meno il Duca, usandolo, aveva dato la sua anima anche se aveva vinto la sfida. Fedele alla sua parola, Amaggel risparmiò i suoi figli, ma prese con sé Darkwood e tornò ai Nove Inferi. Rowan fu imprigionato e sottoposto a tutte le torture che il baatezu conosceva. E ne sapeva davvero tanto in materia. Ma dopo dieci anni il Duca non fu ancora soggiogato, e il diavolo aveva esaurito tutte le tecniche del suo notevole repertorio. Disperato, Amaggel inventò persino nuove torture, ma quando vide che il Duca resisteva ancora, dovette prendere una decisione. Negli ultimi dieci anni, Amaggel aveva imparato a rispettare il Duca - l'uomo che non poteva essere spezzato. E così, liberò Rowan e lo lasciò andare per la sua strada.

Un mondo cambiato

Consumato e fisicamente provato, il Duca fece il suo ritorno a Oerth. I chierici lo guarirono al meglio che poterono, ma a causa della natura delle tortura inflitte dall'immondo, non si poteva fare molto. La maggior parte della ferite erano guarite naturalmente col tempo, lasciando però cicatrici che non sarebbero mai svanite; Darkwood aveva anche perso il suo occhio destro. Al suo ritorno in Furyondy, scoprì che la vita a cui tanto aveva sperato di tornare era in rovina. In sua assenza erano scoppiate le Guerre di Greyhawk e gli eserciti di Iuz avevano razziato il Sud, devastando sia il suo feudo personale che la sua antica proprietà terriera di famiglia. Sua moglie Merilyn era sopravvissuta, ma pensando che il Duca fosse morto, si era risposata. I suoi figli erano cresciuti e lo ricordavano a malapena. Non essendoci più nulla per lui, il Duca lasciò Oerth e tornò ai Piani dove prese il sacerdozio di Heimdall, divenendo in breve tempo uno dei campioni più potenti del Dio.

Sigil

I Predestinati

Poco più di un anno fa, Darkwood tornò ancora una volta a Sigil, si unì ai Fated la cui filosofia della fiducia in sé stessi lo attraeva molto. Se c'era una cosa che il Duca aveva imparato in tutti i suoi lunghi anni di esperienza era che poteva contare solo su se stesso. Fra i Senza Cuore, il Duca si fece largo velocemente attraverso i loro ranghi. In meno di un anno prese il comando dell'intera fazione, una prodezza che la maggior parte di loro pensa che non sarebbe stata possibile senza il doppio gioco. Eppure, i Fated credono che il potere appartiene a chiunque lo possa cogliere, con le buone o con le cattive, e quindi la maggior parte di loro non rimpiange l’ascesa al potere del Duca.

Caratteristiche

In un certo qual modo, Rowan assomiglia molto al factol degli Harmonium, Sarin. Come lui, il Duca è deciso, aspro, non ama tergiversare. Ma a differenza di Sarin, che usa queste caratteristiche per meritare la fiducia e il rispetto degli altri, Rowan semplicemente rifugge i dibattiti, respingendo le opinioni altrui e guadagnandosi l’astio di quasi tutti coloro che hanno a che fare con lui. Eppure, il Duca ha tutta l'inevitabilità di un iceberg, e sembra ottenere ciò che vuole nella maggior parte dei casi.

Intenti ed obiettivi

Attualmente, si batte che Darkwood non voglia niente di meno che governare completamente la Gabbia. Naturalmente, nessun altro prenderebbe nemmeno in considerazione questa possibilità. Dopo tutto, la Signora del Dolore governa ancora la città e l’ha governata per innumerevoli millenni. Ma il Duca non è cresciuto sui Piani ascoltando le storie di come la Signora ha sconfitto uno dopo l’altro i suoi avversari che hanno osato sfidarla. Ha solo sentito parlare di lei fino a pochi anni fa e, considerando tutte le sfide che ha affrontato nella sua vita, pensa che anche questo sia solamente un altro scoglio da superare. Dopo tutto, più sono grossi e più fanno rumore cadendo.


Bibliografia
1. David Cook, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. - Planescape Campaign Setting Sigil and Beyond, TSR, 1994-04, (cod. 2600)
: : psfm : Dori J. Hein, Tim Beach e J.M. Salsbury, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. Planescape – The Factol’s Manifesto, TSR, 1995-06 (cod. 2611)

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License