Skum

Skum

Skum - by Tony Diterlizzi

Un monaco combatte gli skum nel Sottosuolo - by RalphHorsley

Questo umanoide curvo dalla pelle verde ha una grossa testa da rospo, dotata di una bocca da pesce munita di zanne.

Storia

Gli skum sono la più riuscita e prolifica delle innumerevoli razze create dagli aboleth per servire come schiavi. Al culmine dell’impero aboleth, gli skum erano legioni ed i loro eserciti combatterono molte guerre, ma da quando è iniziato il declino degli aboleth, gli skum sono stati abbandonati a loro stessi. La maggior parte degli skum non è riuscita a sopravvivere e ne sono rimasti solo pochi, che vivono per lo più in profondi sotterranei, all’interno di rovine in disfacimento, e vengono lasciati in pace solo perché i loro nemici hanno perso ogni interesse nel continuare la guerra ormai vinta contro di loro. Gli skum hanno dimenticato persino il loro nome, e solo i più saggi ed eruditi della loro specie ricordano che un tempo erano conosciuti come ulat-kini. Oggi, la maggior parte di essi si identifica con l’epiteto razziale affibbiato loro dagli abitanti della superficie: skum, ovvero feccia.

Abiudini e ciclo vitale

Gli skum non invecchiano e, a meno che non muoiano di morte violenta o di malattia, possono vivere per sempre. Sfortunatamente, questa specie di immortalità è offuscata dal fatto che gli skum non sono capaci di riprodursi tra di loro, essendo tutti maschi. Gli aboleth non volevano che questa razza di schiavi prosperasse senza il loro consenso. Purtroppo questo non significa che gli skum non possano accoppiarsi. Originariamente creati a partire dagli umani, gli skum possono accoppiarsi con donne umane ed i figli derivati da queste unioni sacrileghe sono invariabilmente deformi. Quelli che non sono nati skum subiscono una trasformazione graduale nel corso della loro vita e, quando arriva il momento della loro morte di vecchiaia, affrontano l’ultimo e definitivo cambiamento uscendo dalla loro carne raggrinzita e trasformandosi in ulat-kini. Mentre la maggior parte degli skum non è interessata a perpetuare la propria razza e preferisce languire nelle sue squallide rovine sommerse, le tribù che risiedono vicino ad aree costiere scarsamente popolate sembrano essere interessate a questo procedimento. Alcune di queste comunità razziano i villaggi in cerca di donne, ma alcune tribù più insidiose formano alleanze con questa gente disperata, offrendo
loro protezione e ricompense in cambio di mogli.

Queste creature anfibie vivono normalmente in ambienti acquatici o sotterranei, freddi o temperati. Parlano il linguaggio aboleth ed il Sottcomune.

Note

Per aspetto fisico, caratteristiche e abitudini, gli Skum sono molto simili ai Kuo-Toa.

Gallery

Skum - by Warren Mahi

Skum SD - by Kyle Stanley Hunter

Skum - by Matthew Mitchell

imboscata Skum - by Glenn Michael Angus

Skum - by Thomas Baxa

Schede e Punteggi

Vedi anche:


Bibliografia
1. Jason Bulmahn Dungeons & Dragons Pathfinder - Bestiario, Paizo Publishing, LLC, Wyrd Edizioni, 2009
2. Skip Williams, Dungeons & Dragons 3.5 – Manuale dei Mostri, Wizards of the Coast, 25 Edition & Hasbro, 2003
3. David Wise, Advanced Dungeons & Dragons 2ed Monstrous Compendium Annual vol.1, TSR, Wizards of the Coast, & Hasbro, 1994-12 (cod. 2145)
4. Jeff Grubb, Ed Greenwood e Julia Martin , Forgotten Realms Campaign Setting, TSR, 1993-06
5. AAVV, articolo in Polyhedron #67, TSR, 1992-01

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License