Steadfast

Steadfast


Tra i reami di Asgard e Vanaheim si trova la città di Steadfast, un punto di raccolta di indipendenti ed esiliati, ed è nota per i suoi berserker e bariaur.

Descrizione

E’ una città che non china il capo davanti a nessuno, e i suoi abitanti sono sospettosi e pronti a dare contro agli stranieri, sempre in guerra con tutto e tutti. La città non ha un reggente, e non ne vuole uno. Al centro di Steadfast si trova una grandissima stalla dei bariaur, che puzza anche come una stalla. E’ da questa prima stalla che si è sviluppata man mano tutta la città. Non ci sono molti posti a sedere, solo pagliericci e poco altro. La città non ha mura né fossati. Una volta, sotto la minaccia di un esercito di giganti, semplicemente gli abitanti hanno impacchettato tutto e si sono trasferiti sull’altro versante di una montagna. Non esiste una vera milizia cittadina, ma i bariaur sanno difendersi bene fin da giovani. Esiste una strabiliante varietà di mercanti, artigiani e venditori nel mercato delle pulci perennemente allestito appena fuori città, ma se si cerca merce di una certa qualità bisogna cercare in città. Steadfast è rinomata per le guide, i battitori, gli addestratori e i mercenari che fanno poche domande.

Caratteristiche della città

  • Una volta l’anno si organizza una corsa tra i giovani montoni e pecore bariaur in età da marito. I montoni che perdono devono pagare lo scotto alle pecore, mentre le pecore che vincono possono scegliere tra i montoni chi sposare. Chi viene scelto può pagare per la sua libertà oppure deve sposare la pretendente. Può sembrare un usanza divertente, ma i bariaur la prendono molto sul serio.

Bibliografia
1. Lester Smith e Wolfgang Baur, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. Planescape – Planes of Chaos: The Book of Chaos, TSR, 1994-07 (cod. 2603)

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License