Sylvania

Sylvania

"Sylvania" - by Dana Knutson

Al viaggiatore che arriva, Sylvania, città portale per Arborea, dà più l'impressione di una enorme, vorticante festa che di una città.

Descrizione

La città è vagamente circolare e di modeste dimensioni rispetto alle altre città. Gli edifici sono opere d'arte, spesso molto più adatti a stupire i sensi che a dare agio agli abitanti provenienti dagli altri piani; le strade sono tortuose e si incrociano in strane angolazioni tra le case dalle forme strane, ricomponibili o semoventi, o addirittura strani giardini e piante-albergo gigantesche. La locanda più spettacolare in città è Il Dragone Assetato, costruita a forma di drago, che grazie ad una serie di meccanismi può immergere le “fauci” nel lago antestante.
Qui si trovano due importanti santuari rivali, uno dedicato al pantheon olimpico, sorretto da cariatidi ed eretto su di un pianoro, l’altro alle divinità elfiche, ricavato all’interno di un enorme albero banyan. Vi è poi l’ambasciata dei sensisti, l’edificio principale della città: una grande piramide cava costruita con legno pietrificato. All’interno uffici e sale sono sospesi tra le pareti inclinate.

Abitanti

Qui bariaur, elfi e umani arrivano al massimo a 1'000 unità. Molti abitanti e visitatori sono sensisti; questa è la città-portale della fazione, che qui tiene anche la sua ambasciata.

Autorità

Sylvania è governata da un gruppo di entità conosciute come i Sette inSpiriti (Seven Spiritors). Non proprio supplicanti, non proprio non-morti, non proprio divinità, agiscono attraverso i corpi che possiedono periodicamente (per lo più di volintari…). I loro titoli: Pensiero, Conoscenza, Azione, Passione, Riflessione, Dolore e Riposo.

Il Portale

Il portale per Arborea si trova fuori città, nei boschi circostanti, è invisibile e si sposta pure casualmente. L’unico modo per trovarlo è… perdersi nella foresta..

Mappa di Sylvania

Mappa della città di Sylvania


Bibliografia
1. Jeff Grubb, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. Planescape – A Player’s Primer to the Outlands, TSR, 1995-04 (cod. 2610)

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License