Toldoth

Toldoth

Scheda: Toldoth


- Titolo: no

- Epiteti: no

- Livello di Potenza: Divinità intermedia

- Simbolo: Un disco di onice

- Piano di residenza: Piano dell'Energia Negativa

- Genere: Maschio

- Allineamento: Neutrale Malvagio

- Area di influenza: Energia negativa, oscurità, distruzione

- Adoratori: Non-morti, mortali malvagi e neutrali, mostri

- Allineamento dei chierici: CM, NM, LM

- Domini: Distruzione, Forza, Guerra, Inganno, Male, Morte

- Pantheon: Sentiero della Luce

- Divinità alleate: no

- Divinità nemiche: Elishar

- Arma preferita: Ascia da battaglia


Simbolo di Toldoth - by D. Cramer


Toldoth - J. Easley, D. Cramer

Descrizione

L'opposto di Elishar in quasi ogni campo, Toldoth è una creatura oscura composta di energia negativa. Generalmente appare come un'ombra notturna (qualsiasi varietà) o come un wraith. Toldoth è, secondo i suoi adoratori, la sorgente di tutte le malattie, sofferenze, debolezze e morti.

Dogma

I servitori di Toldoth adorano le forze della morte, della distruzione e della putrefazione, oltre che tutte le cose che prosciugano la vita e la forza dai corpi e dalle anime dei mortali. Bramano il potere personale, molti sperano nella vita eterna attraverso la non-morte e guardano a Toldoth come alla fonte di tutto ciò che desiderano.

La Skotologia, un osceno libro di preghiere e insegnamenti scritto dal lich Dumekkra, include queste parole, considerate il miglior riassunto degli insegnamenti di Toldoth:

Cerca l'oscurità e concediti ad essa. Lascia che ti inondi, che scavi dentro di te e ti riempia con la sua vacuità. Lascia che ti possieda, e troverai il suo potere nella tua presa. Tu possiedi la vita che sopravvive all'estinzione della vita, l'oscurità che rimane quando la luce viene spenta, la fiamma nera che non smette mai di bruciare. E, quando avrà consumato il tuo essere, sarai una cosa unica con essa, condividendo tutta la sua forza.

I seguaci di Toldoth si dilettano nel diffondere malattie, dolore e calamità in tutto il multiverso poiché credono, così facendo, di aumentare il potere del dio su di esso: in tal modo, sostengono, verrà assicurato il successo di Toldoth nel conflitto finale contro Elishar. Come i loro nemici della chiesa di Elishar, i seguaci di Toldoth attendono con trepidazione un conflitto finale tra le due divinità; si aspettano di vedere il loro dio emergere trionfante e di essere generosamente ricompensati per l'aiuto da loro offerto nella conquista di quella vittoria.

I seguaci non-morti di Toldoth credono di essere i giusti eredi del multiverso: secondo loro, tutta la vita sarà estinta nella vittoria finale di Toldoth e ciò aprirà la strada ad una nuova fase dell'evoluzione, successiva alla vita mortale.

Clero e adoratori

La maggior parte dei seguaci di Toldoth è costituita da mostri; molti altri sono non-morti e alcuni sono umanoidi, anche se i culti oscuri di Toldoth esistono in tutte le terre civilizzate.

I chierici di Toldoth indossano tuniche color viola scuro o nero durante le loro abiette cerimonie. Nel caso non siano non-morti, indossano maschere o fanno uso di illusioni al fine di sembrare tali. Oltre alle loro funzioni rituali, i chierici di Toldoth sono impegnati nella manipolazione di culti malvagi. Dirigono i loro servitori in molte attività, da rapimenti e sacrifici solleciti a violenze casuali e massacri insensati. Spesso il loro scopo è il male in quanto tale. Ogni atto di malvagità perpetrato nel mondo dona forza a Toldoth e sottrae potere a Elishar.

Templi

Nelle terre che hanno unito la propria sorte a quella di Toldoth (reami malvagi o di umanoidi selvaggi, ad esempio), i templi oscuri di Toldoth si ergono in modo prominente senza bisogno di nascondersi. Sono costruiti in pietra nera e spesso ammantati di incantesimi di oscurità ed ombra. Nelle terre in cui l'adorazione di Toldoth è proibita, gli adoratori del dio si riuniscono in segreto, di solito negli scantinati, nelle cripte o nei dungeon. Che sia un tempio o un santuario segreto, i seguaci di Toldoth si incontrano di notte in totale o quasi totale oscurità.

Relazioni

Toldoth è la nemesi perfetta di Elishar.


Bibliografia
1. Rich Redman, Skip Williams, James Wyatt, Dei e Semidei, Wizards of the Coast, 25 Edition & Hasbro, Febbraio 2002 (cod. 978-0-7869-2654-1), pp. 210-211.

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License