Unione delle Eclissi (Union of Eclipses)

Unione delle Eclissi (Union of Eclipses)

Prospetto generale

L'Unione delle Eclissi (Union of Eclipses) è un ordine di vampiri incantatori fondato millenni fa dal dio Kanchelsis che abbraccia molti mondi del Piano Materiale. I più devoti seguaci del dio trovano posto nei ranghi dell'organizzazione. Tre volte l'anno, i membri dell'Unione si incontrano per rendere onore al loro patrono in grandi conclavi che spesso vedono la partecipazione di alcuni dei più vecchi vampiri del pianeta in cui l'assemblea si svolge; [2] alcuni di questi possono far risalire il proprio lignaggio a Kanchelsis stesso. Pochi qui si dedicano ad una vera venerazione di Kanchelsis, ma gli portano rispetto e devozione sufficienti ai suoi scopi. In questi conclavi ogni rancore viene temporaneamente sospeso per evitare l'ira del dio: l'enfasi viene posta non su futili campagne politiche o battibecchi, bensì sulla "fratellanza" che accomuna tutti gli astanti, sulla discussione di eventi recenti, sull'acquisizione di potere e in generale sui festeggiamenti per la sicura superiorità, non solo sulla vita mortale ma anche sui vari altri tipi di non-morti, sebbene anche un lich figuri fra i capi dell'organizzazione. [4]

Coloro che assassinano un membro dell'Unione delle Eclissi commettono un affronto contro l'intera organizzazione, e gli immortali non-morti hanno una memoria davvero lunga. [2]

I capi dell'Unione delle Eclissi

Capi illustri dell'Unione delle Eclissi sono :

  • Lo stregone vampiro Baucojin, conosciuto come "Eclisse Cremisi";
  • Il signore lich Huersefful, l'"Eclisse Velata";
  • La regina vampira di razza elfica Ivirere, chiamata "Eclisse Verdeggiante".
  • Il signore di maghi Vlad Tolenkov. [3] [1]

I capi dell'Ordine delle Eclissi risiedono nei pressi dei reami elfici di Verdoyer, collocati su un lontano mondo del Piano Materiale. [1]

Per decenni, infatti, questi regni hanno fronteggiato un feroce nemico, un vampiro chiamato Baucojin. Questa ombrosa minaccia ha guidato vari culti e cabale in piani distruttivi, risorgendo sempre dalle ceneri della sconfitta per minacciare una nuova catastrofe. Baucojin recentemente si è alleato con un antico male delle leggende, il signore dei lich Huersefful, che è riapparso dopo secoli di assenza: non è noto se Baucojin abbia reso possibile il ritorno di Huersefful o sia stato semplicemente rapido nell'approfittare di esso. Poco dopo che questa accoppiata è diventata nota, si sono diffuse voci secondo cui i due avrebbero portato a compimento una delle più terribili profezie della nazione: "L'Unione Finale delle Eclissi". [1]

Il mondo di Verdoyer comprende tre lune: il Fulgore Cremisi (Crimson Blaze), una piccola luna di fiamme rosse associata con la guerra; il Globo Velato (Shrouded Orb), una grande luna grigia associata con la morte e con ere che è meglio vengano dimenticate; e il Passaggio Verdeggiante (Verdant Passage), una luna verde che rappresenta Elysium. È noto che grandi eventi accadono quando tutte e tre le lune eclissano il sole e "L'Unione Finale delle Eclissi" afferma che il cataclisma definitivo sarà l'ultimo di questi eventi. Quando Baucojin ha reclamato il titolo di "Eclissi Cremisi" e Huersefful quello di "Eclissi Velata", studiosi e sacerdoti dei reami elfici si sono chiesti quale caduta si sarebbe rivelata come l'attesa "Eclissi Verdeggiante", sapendo che la successiva tripla eclissi non si sarebbe verificata per altri sette anni. Con terrore di tutti, questa identità si è presto rivelata essere quella di Ivirere. Regina elfica e campionessa della sua razza, Baucojin e Huersefful l'hanno in qualche modo trasformata in un vampiro. Ella è scomparsa dalla vista dopo aver eliminato gli altri membri della sua corte e si batte che sia l'intelligenza dietro i rovinosi colpi messi recentemente a segno contro la civiltà elfica. [1]

In verità, a Baucojin non importa nulla della profezia. Egli si è semplicemente messo a sfruttare la leggenda degli elfi come uno stratagemma per lasciarli pensare di avere un tempo che non hanno. Sebbene egli non abbia direttamente rianimato Huersefful, ha avuto cura di aiutare il lich soltanto quanto era necessario per mantenerlo come un utile alleato per lo sviluppo e l'esecuzione del proprio schema più grande. Huersefful, per parte sua, non si fida di nulla e di nessuno, e usurperebbe il potere di Baucojin alla prima opportunità. Ivirere è una vittima innocente: la sua mente, il suo corpo e la sua anima sono stati distorti da Baucojin per il bisogno di quest'ultimo di soddisfare il suo odio per gli elfi che hanno frustrato le sue ambizioni per secoli. [1]


Bibliografia
1. Caralya, Anson, Quicksilver Hourglass in Dungeon #123, Bellevue, WA: Paizo Publishing, Giugno 2005, p. 60.
2. Tratto dalla pagina Kanchelsis su archive.wizards.com - vedi la pagina
3. Tratto dalla pagina Kanchelsis su ghwiki.greyparticle.com - vedi la pagina
4. Tratto dalla pagina Kanchelsis su www.rilmani.org - vedi la pagina

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License