Vistani

Vistani

Umano Vistana

I gitani di Ravenloft - o Vistani come si definiscono - sono un popolo misterioso. Vagano tra i domini e attraversano le Nebbie, liberi dai confini che legano i lord ai loro domini e la popolazione alla sua triste ed oppressa esistenza. Da un certo punto di vista, sono i personaggi più potenti di Ravenloft, perché in spirito, sono liberi.
Come i gitani di altri reami, i Vistani hanno una pelle scura, si vestono con colori sgargianti e raramente si fermano in un posto. I loro capelli sono neri e lucenti, anche se, a volte, nascono con i capelli ricci e ambrati.
I loro occhi sono neri e luminosi, e in alcune tribù ricordano un lontano legame con l'Oriente. Ma è più dell'aspetto fisico a distinguere un Vistano. I gitani di Ravenloft sono unici. Nessun normale gitano che vaga nel semipiano condivide il mistico potere dei Vistani di Ravenloft.

Descrizione

I Vistani sono una razza senza tempo. I loro bambini crescono e diventano uomini e donne, e i loro uomini e le loro donne invecchiano, ma molti dei più vecchi sembrano vecchi di secoli, come se si fossero tolti dal corso del tempo, in modo da rallentare la distruzione dei loro corpi e l'erosione delle loro menti.
Forse, diventano indipendenti dal tempo. Per i gitani il tempo non è una sequenza di causa ed effetto, una sequenza lineare che sono costretti a seguire, ma una intricata ragnatela in cui i fili del futuro sono strettamente legati a quelli del passato. Per dei gitani, un evento senza nessuna relazione apparente con un altro, può diventare una finestra su un altro luogo e su un altro tempo - una finestra che si apre solo per i gitani.
Solo i Vistani possono leggere il futuro a Ravenloft. Un piccolo cristallo può diventare un oggetto nel quale i gitani possono vedere le cose a venire. Le carte, quando toccate da una persona e girate da un gitano, possono raccontare il passato e il futuro della persona. Alcuni gitani leggono il palmo della mano. Altri leggono le ossa o guardano i fondi del té che rimangono sul fondo di una tazza. In alcuni, il dono è così forte che basta che chiudano gli occhi per avere una visione.
Ogni Vistano ha il potere di vedere nel futuro, ma non tutti i Vistani hanno l'abilità di sfruttare il loro dono. Molti di questi nomadi dagli occhi scuri hanno il potere di curare e il potere di maledire. Alcune delle loro abilità consistono nel preparare pozioni ed eseguire rituali. Alcune lucertole dei Monti Balinok, per esempio, servono a creare un intruglio dei gitani con meravigliosi poteri curativi. Si mormora che i frutti di Barovia, quando sono tagliati in un certo modo con la luna nel periodo giusto, siano alla base di maledizioni mortali. (Solo i Vistani ne conoscono i dettagli con precisione.) Ma alcuni gitani non hanno bisogno di simili mezzi per ferire o per guarire. Hanno bisogno solo del proprio sguardo e del potere del malocchio.
Il malocchio è il potere di lanciare un incantesimo solo con uno sguardo. E‘ più comune tra le donne e sembra aumentare con l’età. Le vecchie gitane con i capelli bianchi e senza denti possono imporre il rispetto più assoluto. Le loro maledizioni, quando la loro volontà è forte, si dice rivaleggino con i poteri di Ravenloft. Normalmente, le maledizioni dei gitani sono solo imbarazzanti o pericolose e non mortali.
Solo un pazzo si mette contro i gitani, perché ogni azione commessa contro di loro, non importa quanto sia segreta, si ritorcerà su colui che l'ha compiuta. Anche offendere i loro morti è pericoloso. Si dice che chi deruba il cadavere di gitano, specialmente con malvagità, può scoprire al mattino successivo che le sue dita sono diventate nere. Il colore nero non può essere tolto. Ogni Vistano vivente tratterà la persona con un tale marchio come un nemico delle tribù gitane. Se tali azioni si ripetono, il colore nero può espandersi e la carne potrebbe iniziare a cadere come quella di un lebbroso. Così dicono i gitani.
I Vistani sono degli esploratori molto dotati. Possono entrare nei Confini Mistici a qualche volta determinare dove e quando li uscirne. Proprio come raccontano le leggende, possono entrare e uscire dal semipiano, anche se si dice possono farlo solo perché conoscono portali sconosciuti ad altri. Se un giorgio, un non gitano, riesce a conquistare la loro fiducia, i Vistani potrebbero permettergli di viaggiare con loro. In ogni caso, nessun gitano può essere forzato a fare da guida. Ne un giorgio può seguire di nascosto una carovana e sperare di uscire dal semipiano. I Vistani sono protetti dalle Nebbie, e come la pula che viene separata dal frumento, così gli indesiderati sono separati dai Vistani purosangue, e mandati in altri luoghi.
I gitani hanno poco da temere dalle regole dei domini di Ravenloft. La maggior parte dei lord li tollera e alcuni temono i loro poteri. Alcuni lord stringono degli accordi con le tribù. Il Conte Von Zarovich, per esempio, strinse un'alleanza con la gitana Madame Eva molti anni fa. Le diede la formula per neutralizzare l'effetto delle sue nebbie soffocanti. Oggi, quasi tutti i Vistani conoscono questa formula. Si fanno pagare dai viaggiatori per un sorso della formula e poi trasportano i loro clienti attraverso Barovia. In cambia dell'aiuto del Barone, i Vistani informano Strahd sulle attività negli altri domini e agiscono come spie al suo servizio.

Società

I gitani sono vagabondi che vagano di dominio in dominio e che raramente si fermano più di una settimana in un luogo. Percorrono le strade languidamente e senza fretta. I bambini corrono ai lati dei carri, felicemente avvolti da nuvole di polvere.
Ogni tribù è una grande famiglia dai 10 ai 50 membri. Il capo della famiglia è un uomo e gli succederà il figlio maggiore. Una vecchia con il potere del malocchio, tuttavia, ha il più grande rispetto di tutti. I gitani curano i loro figli, forse perché molti muoiono tragicamente. I gitani sono benedetti da molti poteri curativi, ma non possono prevenire la mortalità infantile.
La casa dei gitani è chiamata vardo. Questo piccolo carro ben costruito ha alte pareti di legno, un soffitto di legno curvo e una porta sul retro. Il vardo è trainato da cavalli e il guidatore siede su un sedile scoperto. La maggior parte dei vardo sono dipinti con colori vividi come il turchese o il nero con bordi magenta e oro. I più belli sono accuratamente decorati con incisioni dorate che raffigurano fieri cavalli, fiori intricati e cervi saltanti. A volte anche le ruote sono dipinte d'oro. Il vardo di una grande signora gitana potrebbe avere piccole finestre di vetro colorato o inciso.
Normalmente, i Vistani viaggiano con una orchestra. Dei cavalli e uno o due fedeli bastardini trottano ai lati. Le gabbie delle galline sono assicurate sul fondo del carro, e un bue o una capra sono legati al retro del carro. Qualche volta un orso ammaestrato segue il carro, pronto a meravigliare e a intrattenere il pubblico del villaggio in cui si fermerà la tribù. Normalmente, un ammaestratore guida l'orso.
I Vistani fanno molti lavori. Il loro esperienza di viaggiatori li rende scorte e mercanti naturali. Predicono il futuro quelli abbastanza coraggiosi da volerlo conoscere. (Il futuro è spesso oscuro e tragico a Ravenloft.) Alcuni predicono il tempo agli agricoltori interessati. Altri sono ladri o artisti. Altri ancora sono arrotini, riparatori di vasi, artigiani di vario genere che vendono i loro servizi nei villaggi e nelle città. Molti sono degli intrattenitori che guadagnano denaro suonando e ballando.
Alcune tribù si occupano anche del commercio dei cavalli. I Vistani hanno un rapporto speciale con questi animali. Solo i gitani riescono a domare i puledri selvaggi di Nova Vaasa, da cui discendono i loro cavalli. Il legame con questi animali è tale che se una madre non ha latte, un neonato può poppare il latte direttamente da una giumenta.
I gitani si accampano lontano dai villaggi e dalle città, normalmente vicino a un ruscello o a una sorgente d'acqua. Quando le giornate sono calde, i bambini corrono nudi, saltando nell'acqua o si godono l'erba fresca e folta sotto i loro piedi. Gli accampamenti sono ben nascosti, di solito. Per trovarli, un abile viaggiatore cercherà i vista-chiri, dei piccoli uccelli grigi e bianchi che si dice seguano i gitani di regione in regione.
Ogni notte e al primo mattino i gitani si riuniscono intorno al fuoco. Per cena, ogni famiglia passa una grande pentola, nel quale ogni persona immerge il suo cucchiaio. I Vistani bevono una grande quantità di té, e fanno un caffe amaro e denso come il fango. Nei giorni di festa, gli adulti bevono un bicchiere di aniso, una bevanda aromatizzata con anice.
Accendere il fuoco è un onore per gli uomini. Hanno l'incredibile abilità di far bruciare la legna anche se le foreste sono state bagnate dalla pioggia. Quando una tribù desidera nascondere un oggetto di valore o pericoloso, uno di coloro che accendono il fuoco potrebbe seppellirlo profondamente sotto il fuoco. I figli dei gitani dormono spesso all'aperto. Nelle notti più fredde il padre può accendere un fuoco dentro una buca. Quando il fuoco è ridotto a delle braci lo ricoprirà con la terra. I bambini vi dormiranno sopra, sotto delle coperte e un telo impermeabile, insieme a un vecchio cane che li riscalderà e terrà loro compagnia.
Un mondo senza confini è la casa dei gitani, ma il loro cuore è aperto solo al loro popolo. I gitani rifiutano quelli della loro razza che non sono di sangue puro e sposarsi con un mezzo sangue è proibito. I Vistani non stringono amicizia con i giorgi facilmente, e raramente li invitano tra di loro. Quando scortano un viaggiatore, preferiscono lasciarlo in un villaggio o in una città o nella casa di un abitante del luogo, quando devono accamparsi. Solo quando un giorgio ha guadagnato il loro rispetto, o ha pagato un caro prezzo per la sicurezza del campo, gli sarà permesso di unirsi al circolo dei Vistani dopo il crepuscolo. Quelli che sono stati onorati da un tale invito descrivono i momenti magici, quando i gitani sono riuniti intorno al fuoco, e suonano e danzano per divertirsi.
Con l'ardore del fuoco, le giovani donne danzano alla musica di violini, chitarre e tamburelli. Le loro gonne sfiorano la terra, alzandosi e abbassandosi seguendo i loro movimenti, e se si osserva attentamente si può vedere la musica danzare intorno a loro. Mentre le braci brillano e il cielo da blu scuro diventa nero, il violinista suona da solo. Il suo strumento piange una canzone simile ad un lamento che può spezzare il cuore di chi lo ascolta, facendolo sanguinare di simpatia. Quando termina, il capo della tribù canta da solo nella lingua dei gitani. La canzone dice alla sua gente che quando il gallo annuncerà il mattino, dovrà riprendere a viaggiare.

Schede e Punteggi


Bibliografia
1. J. Cassada, A.Cermak, J. W. Mangrum, N. Rea, A. Wyatt, Ravenloft Player's Handbook, Sword & Sorcery, Wizards of the Coast & Hasbro, 2003-10
2. A.Cermak, J. W. Mangrum, A. Wyatt, Ravenloft Campaign Setting, Sword & Sorcery, Wizards of the Coast & Hasbro, 2001-10
3. J. Pickens, S. Winter, Advanced Dungeons & Dragons 2ed Monstrous Compendium Annual vol.2, TSR, Wizards of the Coast, & Hasbro, 1995-12 (cod. 2158)
4. Bruce Nesmith, Andria Hayday, Advanced Dungeons & Dragons 2 Ravenloft Campaign Setting, TSR, Wizards of the Coast, & Hasbro, 1990-06 (cod. 1053)
5. Tracy Hickman, Laura Hickman, Advanced Dungeons & Dragons Adventure: Ravenloft, TSR, Wizards of the Coast, & Hasbro, 1983-12 (cod. 9075)

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License