Zeus

Zeus

Sei mai stato colpito da una saetta là dove non batte il sole?1

Scheda: Zeus


- Titolo: Signore dei Fulmini
- Epiteti: Lancia Fulmini
- Livello di Potenza: Divinità Maggiore
- Simbolo: Un pugno che stringe fulmini
- Piano di residenza: Arborea, Olimpo
- Genere: Maschio
- Allineamento: Neutrale
- Area di influenza: -
- Adoratori: -
- Allineamento dei chierici: NB, NM, CN, LN, N
- Domini: Arborea, Dominazione, Gloria, Inquisizione, Nobiltà, Tempeste
- Pantheon: Greco
- Divinità alleate: -
- Divinità nemiche: -
- Arma preferita: -


Descrizione e ruolo

Zeus, signore del fulmine, è il dio principale del pantheon greco. Anche se è il più giovane dei sei figli originali di Crono e Rea, Zeus - grazie alla sua forza - è asceso fra loro, spodestando il suo tirannico padre. Oggi, armato con fulmini forgiati da Efesto e dai ciclopi, Zeus mantiene la propria posizione tramite timore e paura ed è rispettato da quasi tutte le altre potenze del pantheon olimpico. Quando gli altri poteri hanno un disaccordo che non possono risolvere - o quando minacciano di fare a pezzi l'Olimpo con i loro litigi - Zeus si mette in mezzo e, con mani pesanti, dispensa la sua disciplina. I saggi sostengono che Zeus sia l'incarnazione della ragione e dell'emozione unite insieme; stando ai fatti, tuttavia, egli si dimostra spesso più passionale che logico, e questo gli causa problemi.

Rapporti con altri poteri

Anche se marito di Era, Zeus è lussurioso, e si dice che abbia più figli fra i mortali di quanti Era riesca a contare. Generalmente, Zeus ha buone intenzioni, ma non si può evitare di pensare che abbia preso Era per moglie come gesto simbolico per placare la sua gelosia e affermare il suo posto come capo del pantheon. Molti saggi, d'altro canto, sostengono che le sue unioni con donne mortali non siano dettate solo dalla passione ma siano volte ad affermare l'ordine in modo più capillare attraverso la generazione di figli destinati a preservarlo.

Non è un segreto che a Zeus non importi molto di Daghdha, il reggente del pantheon celtico, ed il sentimento sembra reciproco, dato che Daghdha non pensa che gli olimpici siano una sfida per i suoi poteri, credendo inoltre che siano troppo pieni di loro stessi. Dicerie fra i preti affermano che Daghdha abbia tirato recentemente un brutto scherzo a Zeus, e questo non aiuta. In ogni caso, il leader dei Celti non devierà dalla propria strada per affrontare Zeus, e lui stesso non offirà alcuna pace: queste tensioni potrebbero scatenare una guerra prima o poi.

Dogma

Come reggente del pantheon greco Zeus controlla gli eventi dell'universo. La sua chiesa insegna che nulla accade senza il volere di Zeus. Nonostante sia un dio buono e giusto, non si fa scrupolo di adottare le decisoni più drastiche, anche violente, quando le esigenze del caso lo chiedono. Egli, tuttavia, non invia mai distruzioni a meno che non esista un motivo, reale o immaginario.

Zeus insegna l'applicazione della giustizia anche al costo di apparire impietoso. Non esercita la vendetta ma una severa imparzialità.

Adoratori e clero

I seguaci di Zeus sono generalmente buoni, anche se tendono ad affidarsi alla propria forza piuttosto che a seguire vie pacifiche. I suoi chierici occupano una posizione di privilegio all'interno del clero delle divinità olimpie. Come Zeus è il re degli déi, i membri del suo clero sono i leader della religione olimpica. I suoi sacerdoti sono spesso chiamati come giudici per dirimere le liti o per esprimere pareri. Molti combattenti fanno voto di servire Zeus, divenendo suoi Paladini, e vagando per il mondo per portare la giustizia agli oppressi.

Consigli interpretativi

I chierici di Zeus esercitano la giustizia e appianano le controversie. Non tollerano le ingiustizie, o quelle che ai loro occhi sono percepite come tali, e sono pronti a gettarsi in battaglia per opporsi ad esse in ogni occasione.


Bibliografia

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License